Tutorial: anello con Lunch Box

Tutorial a cura di Carmen Russo

Indice Tutorial Rhino e Grasshopper

Introduzione
Lista dei comandi RHINO e Grasshopper
Procedimento in Rhino
Procedimento in Grasshopper
Conclusioni
Link utili

Introduzione

In questo tutorial si costruirà un anello parametrico utilizzando un componente presente nel plugin di Grasshopper chiamato Lunch Box. Nei link troverete la pagina dove poter scaricare gratuitamente il plugin. Il livello di questo tutorial è di media difficoltà. Si da per scontato che il discente conosca già l’interfaccia di Rhino, come attivare e selezionare gli osnap e come attivare Grasshopper. Prima di iniziare questo tutorial Rhino accertarsi che il comando Registra Storia sia attivato. Questo consentirà di poter modificare l’oggetto a fine costruzione.

Lista dei comandi Rhino e Grasshopper

Comandi usati in Rhino:
  • circonferenza
  • curva punti di controllo
  • curva da 2 vista
  • copia speculare
  • ellissi
Componenti usati in Grasshopper:
  • crv (assegna le curve in RH)
  • Rail2
  • Heagonal Cell
  • Number Slider
  • Pipe

Procedimento in Rhino

Apriamo un nuovo file in millimetri. Ricordarsi di attivare  Registra Storia

Si può rendere permanente questo comando cliccando col tasto destro e selezionando “registra sempre” il comando si interromperà in automatico, dandone un avviso preliminare, quando si compiranno determinate azioni sull’oggetto madre, ad esempio cut.

Disegniamo una circonferenza con centro zero e raggio 8 (il diametro sarà di 18 che è una misura abbastanza comune per un anello per una mano adulta). Sulla vista destra disegniamo una curva

Disegniamo una circonferenza con centro zero e raggio 8 (il diametro sarà di 18 che è una misura abbastanza comune per un anello per una mano adulta).

Sulla vista destra disegniamo una curva

Col comando Curva da 2 Viste creiamo la curva esterna dell’anello

Col comando copia speculare duplichiamo la curva per creare il secondo profilo.

Col comando ellissi creiamo due curve di sezione. Modifichiamo le curve tramite i punti di controllo e tagliamo le parti interne dell’anello. Per il componente Grasshopper che utilizzeremo successivamente è necessaria infatti una superficie e non un solido.

Procedimento Grasshopper

Selezionare dalla cartella Parametri quattro  componenti Curve  (CRV), ed assegniamo ad ognuno di essi una curva presente su Rhino.

Utilizziamo un componente Rail 2 per creare la superficie su Grasshopper.

Modificando i punti di controllo delle geometrie su Rhino si modificherà la superficie di Grasshopper.

Dalla cartella LunchBox sotto la voce Panels scegliere il componente Hexagonals Cells.

Colleghiamo la superficie ricavata dal Rail2 ed aggiungiamo un Numerb Slider per controllare la divisione nella direzione U della superficie.

Colleghiamo un componente Pipe al output del componente Hexagonal Cells e un Number Slider per controllare l’ampiezza del raggio.

Ecco il risultato finale. Modificando le curve su Rhino si modificherà il disegno finale.

Varianti ottenute con l’aggiunta della superficie di base dell’anello (bake Rail2) e/o aggiungendo componenti relativi alla scala.

Conclusioni

L’approccio parametrico al design consente di effettuare modifiche progettuali con molta facilità personalizzando il prodotto finale della progettazione sulle necessità del committente o della situazione esterna in cui sarà collocato il progetto. Grasshopper riproduce i comandi di Rhino scomponendoli nelle sue parti. È indubbio che occorre una buona conoscenza di Rhino per poter approcciare il codice visuale di Grasshopper. La logica suggerita per cominciare ad utilizzare Grasshopper è di iniziare pensando alla fine: qual è l’azione che voglio compiere? Quali oggetti devono compiere questa azione? Cosa mi serve per arrivare a far compiere questa azione agli oggetti?

Link

Download demo Rhino 6.0

Download file definizione GH

Download LunchBox

Se avete domande o semplicemente avete provato ad eseguire questo tutorial Rhino e Grasshopper potete lasciare un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *